Navigation Menu+

Cornetti light con yogurt senza latticini e senza uova

Posted by

Non paragonabili ai “croissant” francesi, soffici, croccanti e fragranti di burro, queste brioche a forma di cornetto sono tuttavia un degno sostituto per gli intolleranti o per chi, semplicemente, vuole mantenersi leggero gustando qualcosa di estremamente soffice e impalpabile!

Basati sulla ricetta del Pan brioche light con yogurt senza latticini e uova, ne differiscono leggermente nel procedimento che utilizza una parte di olio dell’impasto per realizzare una “finta” sfogliatura, sostituendolo con una parte di acqua.

In questa ricetta ho eseguito la lavorazione a mano e ho ripreso i passaggi fondamentali in un video che potrà chiarire, spero, il procedimento.

Ingredienti

500 g farina Manitoba (oppure 250 gr farina 00 e 250 gr Manitoba)
200 ml acqua tiepida (oppure latte intero)
150 gr yogurt greco
70 ml olio di mais + 30 ml per spennellare i dischi
40 gr miele (2 cucchiai colmi) o zucchero
½ cubetto lievito di birra o 3,5 gr di lievito disidratato o 15 gr di lievito madre disidratato
Un cucc. raso sale (10 gr) per cornetti salati o 1/2 cucchiaino per cornetti dolci
1 cucc.no di zucchero per il lievito
1 tuorlo d’uovo per spennellare (olio di mais se siete intolleranti al tuorlo)
poca panna o latte o acqua per diluire il tuorlo
Farina per lo stampo
Semi di sesamo per decorare

Attrezzatura

Robot da cucina con gancio e foglia (facoltativo)

(*) Nota.

Io utilizzo lo Zymil Alta Digeribilità Yogurt alla Greca Zero Grassi Senza Lattosio Bianco in confezione da 150 gr. Tuttavia, se avete lo yogurt in confezione da 125 basta aumentare la dose di acqua portandola a 225 ml.

Procedimento con robot

Nella ciotola del robot, mescolare il lievito con un po’ di acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero, aiutandosi con una forchetta. Coprire e far riposare per 30 min.: il liquido formerà una schiuma.
Aggiungere a questo composto la restante acqua tiepida, lo yogurt, il miele e la farina. Avviare il robot con la foglia (se non l’avete potete utilizzare il gancio da subito) a velocità bassa fino a raccogliere gli ingredienti; quindi aggiungere il sale e, dopo qualche minuto, aumentare leggermente la velocità e aggiungere l’olio un po’ per volta, attendendo che sia ben incorporato prima di metterne dell’altro.
A questo punto sostituire la foglia con il gancio, portare il robot a velocità media e impastare fino a quando l’impasto cesserà di essere appiccicoso, inizierà a staccarsi dalle pareti della ciotola e si avviterà intorno al gancio (incordatura). In genere sono necessari dai 15 ai 20 minuti ma dipende dagli impasti e dal robot.

Lavorazione a mano

In mancanza del robot, si può impastare a mano seguendo la stessa sequenza di operazioni e, al momento di incorporare l’olio, invece di lavorare con la tecnica classica di impastamento, sollevare e sbattere la pasta con forza. All’inizio sembrerà difficile riuscire a compattarla, ma dopo un po’ la pasta prenderà consistenza e si staccherà dalle mani pur rimanendo morbida. Lavorare per almeno 10 minuti o fino a quando la pasta si staccherà dalle mani, aiutandosi, se necessario, con un cucchiaio di farina.

Prima lievitazione (pieghe verso il centro)

Con le mani o con l’aiuto di una spatola, ripiegare più volte la pasta su sé stessa dall’esterno verso il centro e chiudere il panetto pizzicando i lembi. Raccogliere a palla, disporre in una ciotola con la chiusura verso il basso, coprire e lasciar lievitare in luogo tiepido per 2-3 ore o fino a triplicare il volume.

Nota

Nel caso l’impasto risulti troppo morbido (farine diverse assorbono diversamente i liquidi), è possibile farlo riposare per un’ora, dare qualche giro di pieghe di rinforzo – versare l’impasto sul ripiano infarinato e aprirlo delicatamente con le mani, senza schiacciarlo troppo, e ripiegarlo come una busta portando il lembo inferiore verso il centro e poi il lembo superiore su quello inferiore; quindi ruotare di 90 gradi e ripetere per due o tre volte –  e rimetterlo a lievitare in luogo tiepido per 2-3 ore o fino a triplicare il volume.

Formatura palline e dischi con finta sfogliatura

Versare l’impasto sul ripiano infarinato e schiacciarlo delicatamente con le mani per formare un disco; ricavare dodici triangoli e chiudere ciascun triangolo verso il centro formando delle palline.
Far riposare il luogo tiepido per 15 minuti.
Stendere ciascuna pallina in un disco da 25 cm diametro circa, spennellare con olio ogni disco e impilarli su un piatto coperto da carta da forno.
Far riposare in luogo tiepido per 15 minuti.

Stendere la pasta in un disco da circa 50 cm e ricavare 12 triangoli; intaccare ciascun triangolo alla metà della base e arrotolare allungando leggermente la punta.

Formatura cornetti senza sfogliatura

Se avete fretta, è possibile ottenere un buon risultato anche senza la finta sfogliatura stendendo direttamente la pasta e formando i cornetti come descritto sopra. Tuttavia, la sfogliatura rende i cornetti estremamente soffici e io la consiglio.

Lievitazione

Disporre su una placca antiaderente o coperta da carta da forno o su un tappetino di silicone microforato e far lievitare per almeno 3 ore in luogo tiepido o in forno spento.

Lievitazione notturna e cottura a colazione

Per gustare i cornetti a colazione, una volta formati, è possibile riporli nel forno spento (in inverno) o coperti in frigorifero (quando la temperatura è molto alta) e lasciar lievitare per tutta la notte. Nel caso in cui si facciano lievitare in frigorifero, farli riposare a temperatura ambiente per 30-40 minuti (i cornetti dovranno triplicare il volume).

Cottura

Portare il forno a 160° ventilato o 180° statico, spennellare con il tuorlo d’uovo diluito con panna o latte o acqua (se tollerato oppure con olio di mais) e cospargere con semi di sesamo (per i cornetti salati) o con zucchero semolato (per i cornetti dolci)
Infornare su un ripiano medio basso del forno e cuocere per circa 10-15 minuti.
Dopo i primi 10 minuti, o quando la superficie sarà abbastanza colorita, coprire con un foglio di alluminio per evitare che si scuriscano troppo.
Durante la cottura inserire un contenitore con poca acqua che, evaporando, manterrà il giusto grado di umidità e l’impasto risulterà soffice.

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati. Inoltre questo sito utilizza Google Adsense come sistema di pubblicità per supportare le spese di manutenzione. Google Adsense è un servizio fornito da Google Inc. e utilizza cookie per pubblicare annunci sulla base delle precedenti visite dell'utente al nostro sito web. Google Adsense utilizza anche cookie DART per consentire a Google e ai suoi partner di pubblicare annunci in base alle visite di questo sito e di altri siti Internet. Per saperne di più e per disattivare tali cookie per gli annunci pubblicitari potete visitare la pagina per la disattivazione delle pubblicità di Google oppure potete visitare http://www.aboutads.info/choices/ per disattivare le pubblicità di Google e di altri fornitori. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi