Dipingere sulla pasta frolla

Vi piacciono le crostate e volete presentarle in modo insolito?

Ecco la tecnica che fa per voi: non occorre essere degli artisti, basta solo un pò di pazienza, dei pennelli sottili e dei colori alimentari di qualsiasi tipologia.

Occorrente

Per questa tecnica, come già visto, occorrono pochissimi attrezzi:

  • colori alimentari in polvere, pasta o gel (io ho utilizzato quelli in pasta della Sugarflair)
  • pennelli
  • ciotole per diluire i colori
  • alcol alimentare per diluire i colori
  • una crostata e delle decorazioni in pasta frolla

Procedimento

Nella prima crostata che vi voglio presentare, ho utilizzato tre gusti di marmellata, albicocche, ciliege e amarene, con delle decorazioni che richiamano i frutti.

Preparare dei rotolini che divideranno la marmellata

Disporli sul fondo della crostata premendo un pò per farli aderire

Decorare con delle stelline e l’apposito attrezzo

Diluire il rosso acceso, il rosso scuro, l’arancio e il verde in diverse ciotoline, e con il pennello colorare i frutti

Infornare e fare attenzione che la crostata non si colorisca troppo. Se necessario, verso la fine della cottura, copritela con un foglio di alluminio.

Ed eccola pronta!

Eccone un’altra, questa volta a due gusti: amarene e albicocche

Ed ecco anche questa, pronta per essere guardata…e….mangiata!

Alla prossima!

Laura

Un pensiero su "Dipingere sulla pasta frolla"

  1. Queste crostate sono bellissime. Volevo una informazione. Che ricetta utilizza per la pasta frolla da dipingere?
    Grazie

    • Grazie Giulia, per la pasta frolla puoi utilizzare la mia ricetta che puoi trovare nella sezione Ricette > Crostate Basi: Pasta frolla. Naturalmente, puoi utilizzare la tua ricetta, purchè non abbia lievito o albumi che tendono a farla gonfiare in cottura e a deformarla un pò 🙂
      Grazie ancora
      Laura

  2. Ciao, credo di aver trovato in te un’espertona e sfrutto subito l’occasione per una domanda: vorrei realizzare per mia figlia un 8 facendolo sembrare una corda da arrampicata quindi ovviamente deve essere colorata (sul rosso o sul blu adesso vedremo) e deve non deformarsi quando cuoce. Punto 1: se mischio all’impasto il colorante in polvere? O meglio se faccio la forma poi coloro come ho visto qui le tue ciliegie? Inoltre mi basta togliere l’albume x non aver problemi di deformazione? Davvero è qui il trucco? GRAZIE MILLE
    Oriana

    • Ti ringrazio per il complimento, magari un pò esagerato 🙂
      Sono solo un’appassionata di decorazione e mi piace sperimentare.
      Per rispondere al tuo quesito, direi che se proprio desideri farlo con la pasta frolla, potresti colorarla dopo. Si può anche colorare la pasta prima di cuocerla, però mi sembra che si corra il rischio di avere un colore troppo scuro (anche se non ho mai provato). Per quanto riguarda la deformazione, sì, i responsabili sono gli albumi e la pasta troppo “calda”.Quindi il mio consiglio è quello di utilizzare la ricetta della pasta frolla classica, senza albumi, facendo sostare l’impasto in frigorifero prima della formatura, e dopo, prima della cottura. Vedrai che non si deformerà.
      Spero di esserti stata d’aiuto
      Buona serata
      Laura

Lascia il tuo commento

La tua email non sarà pubblicata o condivisa.
I campi obbligatori sono contrassegnati da *