Torroncino di nonna Laura

Oggi vi presento il dolce che ha caratterizzato il Natale fin dalla mia infanzia: il torroncino di nonna Laura (la “mia” nonna Laura).
Si tratta di una versione rivisitata dei “purciddruzzi” leccesi (che sono simili agli “struffoli” napoletani). La ricetta originale prevede delle palline di pasta fritta passate nel miele e disposte a piramide in un piatto; mia nonna, invece, aggiungeva delle mandorle tostate, li passava nel miele caramellato con un pò di zucchero e ne faceva dei mucchietti croccanti e deliziosi!
Il Natale non sarebbe lo stesso senza il torroncino della nonna e rifarlo ogni anno per me è un rito irrinunciabile perchè, oltre ad essere il mio dolce preferito in assoluto, è anche uno dei modi per ricordare una figura fondamentale nella mia vita, venuta a mancare alla veneranda età di 101 anni ma, per me, ugualmente troppo presto!
 Torroncino nonna Laura (35)

Ingredienti

Attrezzatura

Robot da cucina con gancio

Pasta

500 farina
50 ml olio di oliva
50 ml vino bianco
200 ml acqua
1 cucchiaino di zucchero
Un pizzico di sale
Buccia 1 mandarino
1 l olio di arachidi per friggere

Caramello

1/2 kg mandorle bianche
500 g miele
120 gr zucchero
100 ml acqua calda
Codette colorate per decorare

Procedimento

Pasta

Far scaldare per qualche minuto l’olio di oliva in una padella insieme alla buccia di mandarino.
Spegnere, filtrare e far raffreddare

Torroncino nonna Laura (1)

 

Impastare la farina con l’olio, l’acqua, il vino, lo zucchero e il sale fino a renderla ben omogenea ed elastica; utilizzare il robot con gancio a media velocità oppure impastare a mano.

Torroncino nonna Laura (2)

Torroncino nonna Laura (3)

 

Far riposare la pasta per 15 minuti coperta da un canovaccio.
Tagliarla in piccoli pezzi e ricavare dei rotolini da tagliare a tocchetti. Tenere la pasta sempre sotto il canovaccio mentre si esegue questa operazione per evitare che si secchi.
Disporre i tocchetti su un vassoio infarinato cercando di tenerli distanziati e poi friggerli nell’olio bollente: si gonfieranno e diventeranno delle palline.  Io utilizzo una padella antiaderente da circa 30 cm di diametro.

Torroncino nonna Laura (5)

Torroncino nonna Laura (6)

Torroncino nonna Laura (7)

Torroncino nonna Laura (8)

Torroncino nonna Laura (9)

 

Caramello

Tostare le mandorle con il grill sorvegliandole di continuo per evitare che brucino; tritarle grossolanamente con un coltello (non utilizzare il frullatore perché le triterà troppo finemente).
Mescolare le mandorle alla pasta fritta.

Torroncino nonna Laura (12)

Torroncino nonna Laura (10)

Torroncino nonna Laura (11)

 

Spremere i limoni e distribuire il succo su un ripiano di marmo o acciaio, meglio se coperto con carta forno.

 

Torroncino nonna Laura (13)

 

Cuocere acqua, zucchero e miele in un tegame antiaderente dai bordi alti portandolo a bollore fino ad ottenere un caramello biondo scuro (fare la prova su un piattino), quindi versarvi il composto di pasta e mandorle e mescolare velocemente fino ad amalgamare il tutto.

Torroncino nonna Laura (17)

Torroncino nonna Laura (14)

Torroncino nonna Laura (15)

Torroncino nonna Laura (16)

 

Versare sul ripiano con il limone e ricavare rapidamente dei mucchietti di composto aiutandosi con due cucchiai (non con le mani, perché sarà incandescente!).
Dopo aver preparato tutte le porzioni, riprenderle con le mani e stringerle in modo da far assumere la forma in fotografia.

Cospargere con le codette colorate.

Torroncino nonna Laura (19)

Torroncino nonna Laura (20)

Torroncino nonna Laura (21)

Torroncino nonna Laura (22)

Torroncino nonna Laura (24)

Processed with Moldiv

 

Conservare in contenitori di vetro o di metallo protetti da carta forno e ben chiusi.

 

Note

Le prime volte è consigliabile dividere in due parti il composto di palline e mandorle e gli altri ingredienti in modo da fare due colate: in questo modo si riuscirà a controllare meglio la fase finale nella quale la rapidità è fondamentale.

La fase di cottura del caramello è quella più delicata: deve essere abbastanza scuro perché, in caso contrario, a causa della predominanza del miele, rimarrà morbido e i pezzetti non si attaccheranno.

Torroncino nonna Laura (35)

Torroncino nonna Laura (27)

Torroncino nonna Laura (28)

Torroncino nonna Laura (29)

Torroncino nonna Laura (30)

Torroncino nonna Laura (32)

Torroncino nonna Laura (33)

Torroncino nonna Laura (27)

Alla prossima!!!

Laura

Lascia il tuo commento

La tua email non sarà pubblicata o condivisa.
I campi obbligatori sono contrassegnati da *