Torta al caramello – Drip cake

 

 

Buongiorno a tutti e buon anno!

Ieri ho preparato la prima torta dell’anno ed eccomi qui a proporvela, sperando che possa ispirarvi.

Del tutto simile alla Torta di Natale al cioccolato e pistacchio  questa versione prevede la torta leggermente più alta (ho aggiunto un uovo) e una  mousse al caramello invece di quella al pistacchio.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_024

Se vi piace l’idea, ecco ingredienti e procedimento.

Ingredienti

Pan di Spagna

6 uova
180 gr farina
180 gr zucchero
6cucchiai acqua calda

Bagna al cioccolato

100 ml acqua-30 gr cioccol. fond

Salsa al caramello tipo mou

350 gr zucchero
150 ml acqua (circa 8 cucc.)
20 gr burro
250 ml panna da montare

Mousse al caramello

1/3 di salsa al caramello tipo mou
250 ml panna da montare
½ cucchiaio di zucchero

Mousse con cioccolato

250 ml panna da montare
100 gr cioccolato fondente grattugiato grossolanamente
½ cucchiaio di zucchero

Decorazione

250 ml panna montata con ½ cucc. Zucchero
Caramello da 100 gr zucchero e 2 cucchiai di acqua
Noci sgusciate

Attrezzatura

Tortiera da 20 cm diametro e 9 h
Anello acciaio regolabile

Procedimento

Pan di Spagna

Per maggiori dettagli e fotografie, visitare la pagina con la ricetta completa del Pan di Spagna, che comunque riporto qui sinteticamente.

Montare le uova con lo zucchero e l’acqua con un mixer elettrico fino a quando il composto avrà raddoppiato il suo volume
e, sollevandolo con un cucchiaio, formerà un “nastro” sulla superficie (almeno 10 min).
Mescolare la farina con il lievito e il sale e incorporarla a mano, passandola attraverso un setaccio, mescolando
delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi.
Versare il composto nello stampo imburrato e infarinato.

Nota: se avete uno stampo di alluminio pesante o antiaderente, imburrate e infarinate solo il fondo e non le pareti. Questo, unito alla modalità descritta per estrarre il pan di spagna dal forno, lo aiuterà a non abbassarsi e a mantenere la forma.
Cuocere in forno caldo a 160° per 30 minuti verificando che uno spiedino da cocktail infilzato al centro del dolce ne fuoriesca asciutto.
Spegnere il forno e lasciarvi il dolce per 5 minuti; aprire appena lo sportello in modo che entri un pò d’aria e la temperatura si abbassi lentamente (questo per evitare che lo shock termico faccia abbassare il dolce); dopo qualche minuto estrarre il dolce e lasciarlo riposare per 5 minuti nello stampo, quindi sformarlo su una griglia da pasticcere e farlo raffreddare completamente.

Bagna al cioccolato

Far sciogliere l’acqua con il cioccolato fondente facendo sobbollire per qualche minuto a fuoco moderato, fino a quando il cioccolato non è ben amalgamato. Lasciare intiepidire.

Salsa al caramello tipo mou

Portare la panna a bollore.
Preparare il caramello facendo sciogliere lo zucchero con l’acqua a fuoco moderato, in un tegame a fondo spesso dai bordi alti (io uso un tegame antiaderente), senza mescolare, fino al raggiungimento di un bel colore bruno.
Togliere il tegame dal fuoco e aggiungervi il burro: il caramello sfrigolerà per qualche secondo (attenzione agli schizzi), dopodiché mescolare con una frusta e poi aggiungere la panna calda versandola a filo. Amalgamare bene e riportare sul fuoco a fiamma moderata mescolando per qualche altro minuto, fino ad avere una salsa abbastanza densa ed amalgamata. Versare un terzo di questa salsa in una ciotola capiente (servirà per la mousse), e la parte restante in una ciotola coperta con pellicola da riporre in frigorifero fino al momento della decorazione.

Mousse

Montare 750 ml di panna e dividerla in tre parti: una servirà a rivestire la torta, le altre due per la mousse al caramello e per la mousse con cioccolato. Riporre in frigorifero
Per la mousse al caramello, prendere la ciotola con la salsa al caramello e aggiungervi una piccola parte di panna montata, mescolando delicatamente; aggiungere ancora un po’ di panna e mescolare bene; infine, versare il composto nella panna rimasta e amalgamare. Riporre in frigorifero.
Prendere la seconda parte di panna montata e aggiungervi il cioccolato grattugiato, mescolando delicatamente. Riporre in frigorifero.
Tagliare il pan di Spagna in tre strati e disporre il primo sul piatto da portata con l’anello regolabile intorno.
Bagnare con la salsa al cioccolato e ricoprire con la mousse con cioccolato.

torta-cioccolato-e-pistacchio-7

Disporre il secondo strato di pan di Spagna e bagnare con la salsa; ricoprire con la mousse al caramello.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_003

Coprire con l’ultimo strato di pan di spagna precedentemente bagnato con la salsa sulla parte interna; bagnare anche l’esterno e riporre in frigorifero per 10 minuti.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_005

Togliere l’anello e rivestire la torta con la panna montata bianca.

torta-cioccolato-e-pistacchio-13

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_006

Se vi piace, sporcate un pò i bordi laterali con del colorante alimentare giallo, per avere un effetto irregolare.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_007

Riporre in frigorifero.
Importante: a differenza della decorazione al cioccolato, la decorazione al caramello non può essere preparata in anticipo poiché il caramello tende a sciogliersi, soprattutto in frigorifero. Pertanto, la torta deve essere conservata in frigorifero e dovrà essere decorata poco prima di servirla.
Se prevedete decorazioni con cioccolato, queste potranno essere preparate in largo anticipo; se, invece, come ho fatto io, prevedete delle decorazioni con il caramello, queste dovranno essere preparate non più di un paio di ore prima, disposte su carta da forno.

Decorazione

Preparare il caramello per le decorazioni e, appena pronto, versarlo a cucchiaiate su un foglio di carta da forno, creando dei motivi (io ho disegnato delle forme simili a dei coralli, che ricordassero il motivo della tovaglia).
Scaldare la salsa al caramello messa da parte, utilizzando un bagnomaria o il microonde, giusto il tempo di renderla un po’ fluida ma non calda; quindi versarla a cucchiaiate lungo il bordo della torta in maniera irregolare e, infine, sulla superficie, in uno strato abbondante.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_008

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_009

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_010

 

Io ho creato sulla superficie dei motivi circolari trascinando il caramello con il cucchiaio, per un leggero effetto marmorizzato.

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_011

Disporvi le decorazioni di caramello, le noci e, infine, servire.

Note

La salsa al caramello eventualmente avanzata può essere servita a tavola, direttamente sulle fette di torta, e può essere conservata in frigorifero per qualche giorno o, ancora, può essere utilizzata per variegare la mousse al caramello una volta messa sul secondo strato di pan di spagna.

 

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_022

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_019

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_021

Eccovi anche l’interno: strati di mousse alti per una torta davvero golosa!

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_025

Una fetta con salsa di caramello aggiuntiva!!!

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_026

La torta a tavola!

Ai miei ospiti sembra sia piaciuta 🙂

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_016

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_023

torta-con-panna-cioccolato-caramello_2017-01-06_024

 

Alla prossima!!!

Laura

Salva

Salva

Un pensiero su "Torta al caramello – Drip cake"

    • Ciao,
      purtroppo ero così presa che ho dimenticato di fare delle fotografie, comunque è molto semplice, esattamente come ho scritto nella ricetta: devi preparare il caramello e, appena pronto, con un cucchiio lo devi versare sulla carta forno cercando di fare un disegno astratto, partendo da un punto e disegnando dei raggi. Invece, per quella specie di cupoletta, sempre ocn il cucchiaio, ho colato il caramello sul retro di uno stampo di silicone come quello che vedi nel post sulle mini cake

Lascia il tuo commento

La tua email non sarà pubblicata o condivisa.
I campi obbligatori sono contrassegnati da *